Cerca
  • Umberto Guarino

Tod’s, nel quarto trimestre ricavi a +1,7%

Fonte: https://www.pambianconews.com/2020/01/31/tods-nel-quarto-trimestre-ricavi-a-17-285049/

Nell’esercizio 2019, il fatturato consolidato del Gruppo Tod’s ammonta a 916,1 milioni di euro (-2,6% rispetto al 2018). Tuttavia, nel solo quarto trimestre dell’anno i ricavi ammontano a 238,4 milioni di euro, con una crescita dell’1,7% rispetto al quarto trimestre 2018. Tra i diversi brand, sui 12 mesi segno più solo per Roger Vivier, che cresce del 15,6%, mentre risultano in calo le performance di Tod’s (-7,4%), Hogan (-4,7%) e Fay (-8,2 per cento).

“I risultati dell’ultimo trimestre  – ha commentato Diego Della Valle, presidente e AD del gruppo – hanno evidenziato un miglioramento del trend dei ricavi, nonostante gli effetti negativi riguardanti la piazza di Hong Kong. Si cominciano a vedere i primi segnali positivi della strategia a suo tempo adottata. Rimane per noi assolutamente prioritario tutelare la grande qualità dei nostri prodotti, l’Italian lifestyle raffinato e, sempre di più, la componente creativa che attira nuovi consumatori, che amano circondarsi di cose speciali”.

A livello geografico, il gruppo cresce nella Greater China (+2,3%), ma registra la sofferenza del mercato italiano (-7,6%), dell’Europa (-2,6%, Italia esclusa) e delle Americhe (-3,3 per cento).

“La competizione del settore del lusso è sempre più forte, e pertanto – ha continuato Della Valle -, dobbiamo essere bravi ad avere prodotti sempre speciali e desiderabili. L’arrivo del nuovo direttore creativo del marchio Tod’s, che coordinerà il lavoro dell’ufficio stile, servirà ad enfatizzare questi codici”.

Stando alle dichiarazioni del numero uno del gruppo, l’obiettivo di Tod’s è ora quello di realizzare in tempi brevi un modello di gruppo omni-channel, che permetta di vendere prodotti attraverso la distribuzione diretta, gli e-tailer e i department stores. “Sempre meno, invece, sarà per noi importante l’apporto del wholesale classico, che con prudenza stiamo cercando di contingentare”.

Quanto al futuro “escludendo le eventuali ripercussioni, ad oggi imprevedibili, dell’epidemia in atto – ha concluso Della Valle -, riteniamo di guardare con ottimismo all’anno in corso, sicuri che la strada tracciata sia quella giusta”.

In mattinata, il titolo dell’azienda era arrivato a guadagnare quasi 3 punti percentuali a Piazza Affari.

0 visualizzazioni

Studio Legale Guarino & Associati - 2017